Ottimizza le pagine del tuo sito in 5 passi con la SEO | Web AlchLab | Servizi SEO & Web Agency

Ottimizza le pagine del tuo sito in 5 passi con la SEO | Web AlchLab | Servizi SEO & Web Agency

 

Tags: marketing, sem, seo

 

È vero che i motori di ricerca stanno imparando a leggere le pagine di un sito in modo sempre più “umano”? Assolutamente sì. Questo non significa che abbiano smesso di apprezzare i contenuti ottimizzati! Scrivere in chiave SEO è ancora importante e possiamo aiutare Google & Co. a trovare più facilmente il nostro sito. Vuoi sapere come? Scopri i 5 passi per ottimizzare le tue pagine con la SEO in questo articolo!

 

Passo 1.      Ottimizza gli URL

 

L’URL di una pagina è il primo elemento che i motori di ricerca leggono. D’altronde, è semplicemente il suo indirizzo web! Spesso gli URL non sono ottimizzati e recitano un insieme di numeri e lettere assegnati casualmente alla creazione della pagina. Un indirizzo web corretto contiene la keyword principale e un titolo abbreviato, senza stopwords. Per farti un esempio pratico, ecco come potrebbe essere l’URL corretto di una pagina dal titolo “5 motivi per vivere vegan e bio”:

www.nomedominio.it/blog/5-motivi-vivere-vegan-bio

 

Prossimo punto!

 

Passo 2. Ottimizza il contenuto

 

Ogni tua pagina o articolo deve contenere almeno una keyword di riferimento, da utilizzare più volte nel testo. Questa regola ancestrale è ancora valida ma ora va letta in modo meno restrittivo: non solo i motori di ricerca riconoscono facilmente i sinonimi ma soprattutto premiano contenuti ben scritti. Perciò niente più sovraottimizzazione e parole chiave lanciate in giro per le pagine! Restano comunque alcune best practices come:

 

    • inserire la keyword nel titolo;

 

    • dividere il testo in paragrafi; 

 

    • utilizzare gli heading tag (i sottotitoli, che vanno da <h1></h1> ad <h6></h6>);

 

    • utilizzare la keyword in almeno un sottotitolo (possibilmente il primo);

 

    • utilizzare marcatori come grassetto e corsivo;

 

    • mantenere una keyword density indicativa di 1-3%;

 

    • utilizzare i sinonimi;

 

    • scrivere frasi brevi;

 

    • scrivere per le persone e non per i motori di ricerca.

 

Molte di queste “regole” hanno un effetto molto positivo sulla lettura. Pensa alla suddivisione in paragrafi, all’utilizzo di sottotitoli e allo scrivere testi di qualità. L’obiettivo dei motori di ricerca è aiutare le persone a trovare le informazioni migliori riguardanti le loro ricerche dunque è logico che si evolvano per valutare i contenuti da un punto di vista sempre più umano! 

 

Passo 3. Ottimizza i meta tags

 

Hai presente quando effettui una ricerca su Google ed esamini la SERP, la lista dei risultati, per trovare quello che cerchi? Di solito guardi il titolo e il breve testo sotto, giusto? Ecco, ti presentiamo i meta title e description! Sicuramente avrai già intuito la loro importanza: vanno ottimizzati per spingere l’utente a scegliere la tua pagina tra i tanti risultati della ricerca. Anche in questo caso ci sono cose importanti da ricordare, come il numero massimo di caratteri per il title (55/65) e per la description (155). Ovviamente la keyword principale non può mancare! Per dirla in maniera semplice, devi realizzare un mini copy che catturi l’attenzione del lettore.

 

Passo 4. Ottimizza i contenuti multimediali

 

La comunicazione si sta spostando sempre più verso l’utilizzo di contenuti multimediali. Avresti mai creduto che potessero influenzare la SEO? Invece è così perciò è importante applicare anche a loro alcuni accorgimenti. Il loro peso in termini di byte è molto importante perché determina la velocità di caricamento della pagina quindi attenzione alle dimensioni delle immagini! Il loro nome file dovrà riguardare il contenuto e includere la keyword.

 

Ed eccoci arrivati al tag alt, un elemento fondamentale nella gestione delle immagini on-site: questo tag determina il testo visualizzato al posto del media in caso di problemi di caricamento e dai software di lettura per non vedenti. Per i motori di ricerca è un parametro fondamentale perché determina l’accessibilità del sito a utenti di qualsiasi tipo. Ottimizzare il tag alt significa inserire un breve testo descrittivo, contenente la parola chiave, in grado di sostituire l’immagine.

 

Passo 5. Ottimizza i link

 

Inserire dei link all’interno della tua pagina permette ai tuoi utenti di accedere ad altri contenuti utili. Puoi includere link interni per dirigere i lettori verso altri articoli oppure suggerire risorse con un link esterno. In entrambi i casi, potresti essere tentato di utilizzare anchor texts come “Clicca qui” o “Scopri di più” ma sarebbe un errore! Se vuoi suggerire all’utente un altro articolo che approfondisce il punto a cui stai accennando ora, utilizza piuttosto parte della frase. Oltre ad avere ottimizzato il link avrai anche sottolineato un concetto come se avessi utilizzato un marcatore!

 

Ti è piaciuto l’articolo? È il momento di andare ad ottimizzare il tuo sito web con la SEO! Noi, invece, ci diamo appuntamento alla prossima settimana con un nuovo articolo.

Analisi Seo Gratuita 

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *